Ho visitato una parte dell'Inghilterra e un angolino di Galles nell'estate del 1996.

Siamo partiti con la nostra auto dall'Italia. 
A Dieppe abbiamo acquistato un passaggio con il traghetto notturno, perchè costava meno viaggiare di notte.
Dopo due ore circa siamo sbarcati a Newhaven.
Non avevamo un'idea precisa dell'itinerario, ma sicuramente volevamo visitare luoghi noti come Stonehenge, Canterbury, Windsor, Oxford e Cambridge, luoghi di cui avevamo letto nei romanzi o che avevamo visto in alcuni film. 
Abbiamo costruito il viaggio mano a mano che procedevamo, seguendo i suggerimenti di altri turisti o degli informatissimi uffici turistici locali.
Non abbiamo avuto il tempo di visitare la Cornovaglia e il Lake District, due delle regioni più belle della Gran Bretagna, ma prima o poi… 

CITTÀ

citta

Londra è in assoluto la mia città preferita e ci sono stata spesso.
Londra non è bella come Parigi o Praga.
Molti monumenti, distrutti durante la seconda guerra mondiale, sono stati visibilmente ricostruiti. 
Però è una città piena di cultura ed un melting pot di etnie. 
Il British Museum e la National Gallery sono tra i musei più famosi del mondo.
I negozi sono eccezionali: sebbene i prezzi siano spesso proibitivi, si trova veramente di tutto. 
Nei mercati di Portobello e Camden si possono passare ore frugando negli stand o semplicemente guardando la gente. I ristoranti e i pub rappresentano tutte le possibili cucine del mondo.
Inoltre ci sono numerosi spettacoli teatrali e musical, concerti, locali dove si famusica dal vivo.
Insomma, a Londra è impossibile annoiarsi! 

Brighton è una località di mare, famosa soprattutto per il sontuoso Royal Pavillion.
Costruito nel XVIII secolo dal principe reggente, diventato poi Re Giorgio IV, è un palazzo unico in Europa per il suo stile orientaleggiante. 
Contiene gran parte dell'arredamento originale e diversi oggetti, che testimoniano le manie di grandezza e il gusto barocco di Giorgio IV. 
Ricordo soprattutto l'enorme lampadario della sala da pranzo, sormontato da un drago d'argento; la cucina con ben 500 tegami in rame; un menu con 36 stravaganti portate; i pilastri a forma di palma.

Molto bello a Brighton è anche il lungomare, una lunga linea di palazzi georgiani quasi tutti adibiti ad hotel. 

ChicesterWinchester e Salisbury hanno in comune le imponenti cattedrali normanne e i graziosi centri storici. 

La cattedrale di Salisbury ha il campanile più alto di tutta l'Inghilterra, misura ben 123 metri.
Nella Sala Capitolare in fondo alla cattedrale è esposta una delle quattro copie della Magna Carta, la meglio conservata. 

Winchester fu capitale dell'Inghilterra al tempo di Guglielmo il Conquistatore.
Tutte e tre le cittadine meritano una visita.

Bath è una piccola cittadina termale. 
Nel '700 e nell'800 era il luogo dove la nobiltà inglese veniva a trascorrere l'estate o a curarsi bevendo le acque nelle eleganti Pump Rooms.
Qui furono ambientati Northanger Abbey e Persuasion, due bellissimi romanzi scritti da Jane Austen.
Durante l'estate Bath è affollatissima di turisti, molti provenienti da Londra per escursioni giornaliere.
Meritano una visita le Terme Romane, soprattutto la sera, quando vengono illuminate in modo suggestivo dalle torce.
Si possono inoltre visitare la Bath Abbey, il Pultney Bridge e le eleganti piazze e vie su cui si affacciano gli eleganti palazzi georgiani. 

Stratford-upon-Avon è una cittadina piccola, verde e tranquilla sul fiume Avon. 
Il centro storico è grazioso, con alcune belle case tudor perfettamente restaurate e una quantità di negozietti e ristoranti.
Da oltre 350 anni Stratford attira schiere di visitatori, perchè qui nacque il famoso drammaturgo William Shakespeare. 
Oggi si possono visitare il suo luogo di nascita, alcune case appartenute alla sua famiglia, la scuola che frequentò e la sua tomba; le sue opere sono rappresentate regolarmente al Royal Shakespeare Theatre. 

Chester fu fondata dai Romani, per controllare le tribù che vivevano nel Galles e nell'inghilterra settentrionali.
La pianta romana, i resti dell'anfiteatro e delle mura testimoniano le origini romane della città.
Tuttavia Chester ha soprattutto un'architettura medievale, con le imponenti case a graticcio di epoca tudor, che si possono ammirare al Watergate, all'Eastgate e in Bridge Street.
Un altro importante monumento di Chester è la sua imponente cattedrale, un po' cupa all'interno, eretta sui resti di un monastero benedettino.

Oxford e Cambridge sono tra le città universitarie più antiche e più famose del mondo.
Si possono visitare alcune parti dei college più celebri, come il Trinity College e il King's College a Cambridge, o il Christ Church, il Merton e il Magdalen a Oxford.
Il patrimonio culturale e architettonico di queste cittadine è notevole, gli imponenti edifici universitari parlano di storia, privilegi e tradizione. 
In estate tuttavia Oxford e Cambridge pullulano dei chiassosi e colorati studenti europei, sudamericani e giapponesi che frequentano i corsi estivi di inglese.
La folla di turisti che vengono in giornata da Londra comincia a scemare verso le 17 e finalmente verso sera c'è meno gente per le viuzze e nei numerosi pub e negozietti. 

La cittadina medievale di Canterbury ospita la famosa e imponente cattedrale, sede dell'arcivescovo di Canterbury, primate d'Inghilterra. 
Come tutti gli edifici di grande importanza religiosa, la cattedrale ha una lunga storia. 
Il primo arcivescovo normanno, Lanfranco, nel 1070 ordinò che fosse costruita una nuova cattedrale per onorare la crescente importanza di Canterbury come centro della cristianità. 
L'edificio fu ampliato e ricostruito diverse volte e in esso si trovano esempi di tutti gli stili architettonici medievali. 
La cittadina è graziosa e il centro storico conserva l'aspetto medievale, con strette stradine e case a graticcio, soprattutto lungo il fiume Stour.

CASTELLI E RESIDENZE

castelli

Le residenze di duchi, marchesi e conti inglesi sono spesso dei veri e propri musei, che raccolgono inestimabili opere d'arte, mobili e tessuti d'epoca, oggetti che testimoniano la grande storia del Regno unito
Molte sono aperte al pubblico e nei locali tourist information si trovano depliant con orari d'apertura e prezzi dei biglietti d'ingresso.
In estate le più famose e vicine a Londra sono abbastanza affollate dai visitatori.

Chatsworth è una delle più sfarzose e più amate residenze storiche della Gran Bretagna ed è la residenza del duca e della duchessa del Devonshire.
Fontane e cascate abbelliscono 105 acri di giardini e nel parco si snodano 150 km di sentieri percorribili a piedi. 
Quando l'abbiamo visitata all'interno, l'imponente dimora era strapiena di tesori ma anche di giapponesi!
Il negozio al pianterreno vendeva prodotti della tenuta. 

Woburn Abbey è la sontuosa residenza dei Duchi di Bedford da circa 400 anni.
È circondata da un enorme parco dove vivono liberi numerosi cervi, appartenenti a una decina di specie diverse.
All'interno vi sono innumerevoli tesori, tra cui un celebre ritratto di Elisabetta I e una notevole collezione di argenteria e di porcellane.
Ma la cosa più stupefacente è la sala da pranzo, denominata "Canaletto Room", perchè alle sue pareti vi sono appesi ben 21 quadri di Canaletto, commissionati al pittore "su misura" per decorare la stanza.

Il maestoso Castello di Leeds fu fondato nell'857 e segnalato anche nel famoso Doomesday Book, voluto da Guglielmo il Conquistatore nel 1086 per catalogare tutti gli edifici dell'appena conquistata Inghilterra.
La notevole mole del maniero, che occupa le due isolette circondate dalle acque del lago artificiale creato sbarrando il fiume Len nel 1272, è un insieme di stili di epoche diverse.

Il Castello di Windsor fu custruito da Guglielmo il Conquistatore circa 900 anni fa per controllare le vie di accesso a Londra.
Il sito del castello si trova a ridosso del Tamigi, sulla piana di un originario terreno di caccia sassone. 
Il Castello di Windsor è la residenza ufficiale della regina. 
Gli appartamenti di stato contengono tra le più belle collezioni d'arte del mondo, oltre che una maestosa collezione di armi antiche e vecchie armature. Quando la regina è presente al castello la bandiera sventola dalla torre principale. 

Wilton House è proprietà dei conti di Pembroke.
Sorse nel 1500 sui resti di un'abbazia benedettina, ma i lavori che la ampliarono e la arricchirono di tesori avvennero soprattutto nel 1600.
In questo periodo venne costruita una stanza per contenere i ritratti di famiglia dipinti dal celebre Van Dyck.
Vi sono anche numerosi quadri di Rembrandt, Brueghel e Reynolds.

Blenheim Palace è una bellissima residenza in stile barocco, sede dei Duchi di Marlborough.
Anche qui si trovano preziosi dipinti di Reinolds e Van Dyck, elaborati stucchi, antichi arazzi.
Nel giardino si trova un grande labirinto.
Blenheim ha dato i natali a Sir Winston Churchill. 
pare che il grande statista si sia ispirato largamente ai suoi antenati, in particolare agli scritti di John Churchill, primo Duca of Marlborough.

Warwick Castle sorge su una fortificazione voluta da Guglielmo il Conquistatore.
Nel 1088 Guglielmo assegnò il castello ad un suo fedele vassallo, Henry de Beaumont , che diventò il primo conte di Warwick.
Da allora, generazione dopo generazione, la fortezza è rimasta di proprietà della famiglia.
In estate vi vengono organizzati diversi eventi medievali, che attirano numerosi turisti.

STONHENGE

stonhenge1

Uno dei motivi per cui abbiamo progettato questo viaggio era la voglia di visitare il mitico sito di Stonehenge. 
Senza dubbio il più famoso fra tutti i siti megalitici, è situato in posizione isolata nella piana gessosa e ondulata di Salisbury. 
Il sito è abbastanza piccolo, sebbene la sua più grande pietra si erga per 6,7 metri fuori dal terreno e altri 2,4 sottoterra. 
Il sito è composto da vari elementi, a cominciare dal viale cerimoniale, tuttavia la parte più nota è quella centrale, dove si trovano le pietre erette. 
La formazione di pietre più esterna consisteva in un circolo di 30 blocchi, dei quali solo 17 sono ancora al loro posto, ognuno del peso di circa 25 tonnellate. 
Le sommità di queste pietre erette erano collegate da un anello di architravi orizzontali, di cui solo una piccola parte sono ancora al loro posto. 
I blocchi di questo circolo sono accuratamente modellati e gli architravi sono bloccati da veri e propri incastri a coda di rondine. 
Secondo i più recenti studi archeologici, Stonehenge subì vari rimaneggiamenti durante i secoli. 
Il primo sito risale probabilmente all' 8000 a.C. 
La struttura in pietra, che ha reso famoso il sito, risale a tempi più "recenti", intorno al 2100 a.C. 
Il primo accenno conosciuto di Stonehenge risale al 1135, da parte del cronista dell'epoca Geoffrey of Monmouth, il quale sosteneva che le pietre fossero state portate da una tribù di giganti dall'Africa all'Irlanda, e da qui fatte "volare" attraverso il mare dal mago Merlino. 
Un'altra leggenda racconta invece che furono rubate a una donna irlandese dal Diavolo ed erette nuovamente nella piana di Salisbury da mago Merlino per Ambrosius Aurelianus, il re dei Bretoni. 
Al di là delle leggende nate intorno a Stonehenge, si tratta di un luogo davvero pieno di atmosfera, che non ha assolutamente deluso le nostre aspettative.

GALLES

galles

Avendo pochi giorni a disposizione abbiamo potuto visitare solo un pezzettino di Galles del nord. 
I Gallesi sono il bersaglio di numerosi scherzi e barzellette nel Regno Unito, a causa della loro lingua. 
Infatti il gallese, che è di origine celtica, è fatto di suoni gutturali impronunciabili e sembra formato da sole consonanti. 
In Galles i nomi delle località sono riportati in entrambe le lingue inglese e gallese. 
Clough Williams-Ellis costruì Portmeirion tra il 1925 e il 1975 su una penisola appena fuori la costa di Snowdonia. 
Il suo progetto voleva dimostrare che si può costruire in un luogo di grande bellezza naturale senza decretarne la sua distruzione o contaminazione. 
Portmeirion oggi è proprietà di The Second Portmeirion Foundation ed è gestito dalla Portmeirion Limited. 
Si tratta di una località graziosa, molto curata ma con un'atmosfera un po' finta da bomboniera. 
Caernarfon, borgo fortificato del Galles del nord, sorge un grande castello Edoardiano, dove ancora oggi e' incoronato con cerimonia solenne il Principe di Galles. 
Il suo aspetto, torri e mura realizzate con l'altrenanza di fasce di pietra di diversa colorazione, e' una ricostruzione di uno dei piu' conosciuti, anche all’epoca, monumenti dell’impero romano: le mura di Costantinopoli. 
Il castello cadde in rovina nel 1600, ma nel 1800 vennero intrapresi ampi lavori di restauro che lo hanno riportato agli antichi splendori.

mappa

Visualizza l'itinerario in formato PDF