Ho visitato l'Ungheria con la mia amica Paola nel 1998.

Partimmo dall'Italia in auto e percorremmo circa 2000 km. 
Sebbene ci fossero parecchi turisti, soprattutto a Budapest e sul Balaton, non incontrammo mai difficoltà nel trovare un alloggio.
Ricordo che da Veszprem a Budapes tutti parlavano inglese, quindi ci potevamo spiegare bene.
Da Budapest a Sopron improvvisamente tutti smisero di parlare inglese e cominciarono a parlare tedesco! 
A parte queste difficoltà linguistiche, facilmente superate grazie alla disponibilità e gentilezza degli ungheresi, non abbiamo incontrato alcun problema. 

BALATON

balaton

Il lago Balaton è lungo 77 km ed è poco profondo. 
La penisola di Tihany si slancia da nord a sud, creando un canale che si può attraversare con dei veloci ferry, che partono in continuazione. 
I paesaggi che si godono dall'alto sono molto pittoreschi, lungo le rive ci sono diverse spiaggette anche attrezzate con ombrelloni, lettini e bar. 
Lungo il Balaton si possono visitare alcune residenze e monumenti interessanti, come l'abbazia di Tihany.
Dappertutto ci sono negozietti di souvenir, che segnalano la popolarità turistica del grande lago.

BUDAPEST

pest

Buda è dominata dalla fortezza, che si erge su uno sperone di roccia sul Danubio. 
Al suo interno si trovano: il Matyas Templom, la chiesa più importante della città; la Varpalota, cioè l'enorme palazzo della fortezza, che ospita mostre e musei; il Bastione dei Pescatori. 
Ci vuole quasi una giornata per visitare questo enorme complesso, che domina la città con la sua mole notevole. 
Il celebre Szechenyi lanchid o Ponte delle Catene congiunge Buda e Pest. 
Una cosa assolutamente da fare è prendere uno dei tanti battelli che fanno un giro lungo il Danubio, da cui si gode un ottimo spettacolo di tutti i monumenti della città e dell'Isola Margherita.
A Pest sorge il Parliament, enorme edificio neogotico divenuto oramai uno dei simboli della città. 
Tra i numerosi Musei di Pest vale la pena visitare il Nemzeti Muzeum, dove viene conservata la celebre Corona bizantina di Santo Stefano. 
Lo Szepmuveszeti Muzeum, sulla Piazza degli Eroi, conserva ampie collezioni di pittura e scultura dal Medioevo ad oggi.

DANUBIO

danubio

Lasciata Budapest, abbiamo seguito il Danubio. 
A circa 10 km dalla città, prima di raggiungere Szentendre, si trova il Fellegvar, fortezza diroccata da cui è possibile godere del panorama di una spettacolare ansa del Danubio.
Procedendo lungo il fiume si incontrano: 
Esztergom, con l'imponente Basilica; 
Gyor, una delle più belle città ungheresi, per i suoi palazzi barocchi; 
Pannonhalma, la più grande abbazia benedettina dell'Ungheria. 
Lungo la strada in estate si incontrano anche mercatini, spiaggette e varie località di villeggiatura.
Lasciando il Danubio ed avvicinandoci al confine austriaco, si incontrano: 
il Palazzo Esterhazy a Fertod; 
Sopron, ricca di monumenti e con un'atmosfera d'altri tempi.

mappa

Visualizza l'itinerario in formato PDF